UNO AD UNO: i nostri Gioelli

Quinti Playout della nostra lunga storia  e Quinta Retrocessione evitata. Ma se nelle prime due occasioni, a salvarci più che il campo, fu il ripescaggio della Federazione e nelle altre due l’indiscussa superiorità rispetto ai nostri avversari di allora (Lodigiani e Jesolo), stavolta c’è voluta una vera impresa sportiva che rimarrà segnata indelebilmente nella pietra angolare della Nostra Storia Calcistica. Un miracolo, hanno decretato in molti, ma i miracoli fatti [&hellip

OLBIA 10 e lode: CI restiAMO

Giana Erminio-Olbia 1-1Giana (4-3-1-2): Acerbis, Madonna, Teso, Montesano, Solerio; Greselin (85’ Duguet), Dalla Bona, Pinto (67’ Piccoli); Maltese (77’ Bellazzini); Perna (85’ Cortesi), Manconi. A disp.: Leoni,  Gambaretti, Piccoli, Pedrini, Fumagalli, Capano, Sosio, Corti. All. Cesare AlbéOlbia (3-5-2): Aresti, La Rosa (65’ Pennington), Gozzi, Altare; Candela (75’ Zugaro), Vallocchia (46’ Biancu, 82’ Parigi), Giandonato, Lella, Pisano; Cocco (65’ Miceli), Ogunseye. A disp.: Van der Want, Verde, Pitzalis, Mastino, Vergara, Manca, [&hellip

La storia dei Nostri Playout
GRANDE Presidente GRANDE OLBIA

Lettera aperta del presidente Cari tifosi,come avrete saputo, le sorti della stagione dell’Olbia passeranno da una sfida playout di andata e ritorno.Ci aspettano due battaglie che anche definire finali sarebbe riduttivo. Un traguardo che dobbiamo centrare perché questa categoria ci appartiene e in questa categoria meritiamo di giocare anche il prossimo anno.Pur accettando ma non condividendo il principio di mantenimento delle retrocessioni malgrado gli effetti devastanti della pandemia, ciò che [&hellip

L’ALGORITMO DI PILATO

Calcisticamente parlando l’Algoritmo inventato dalla Federazione per definire una classifica su 38 gare nel nostro girone, ha fatto più danni del Coronavirus. Quantomeno la Pandemia non ha inciso, se non marginalmente sulla classifica. Perché l’unico danno che ha causato è stato quello di non far disputare 3 gare (Gian Erminio-Como; Pro Vercelli-Novara; Lecco-Pro Patria); per il resto ha lasciato le cose come stavano in realtà. Nelle segrete stanze degli “scienziati” [&hellip

Il PATERACCHIO dei Playout

E che Playout siano!Dovremo giocarcela con la Giana Erminio. Da un punto di vista sportivo occorre dire che in queste due partite della disperazione, con il ritorno a Gorgonzola in casa della Giana, si incontrano le due squadre che, al momento della sospensione avevano mostrato una forma ed una serie di risultati positivi che lasciavano presagire una salvezza più che possibile nella parte finale del campionato. Non certo per semplice [&hellip

ADIOSU TIU CHINEDDU

Quanto meno per me: Avrebbe un senso capire se non sia un caso che a 93 anni, alla stessa età di mio padre, ci abbia lasciato una delle più belle Glorie (continuo a dire che “vecchie” non mi piace) Bianche della nostra storia. Da quando ci siamo rivisti, al mio rientro ad Olbia a fine secolo scorso, e soprattutto da quando cominciai a lavorare al mio Kentannos, non ho più [&hellip

ALESSANDRO VOLPE

In queste giornate di “clausura domiciliare”… C’E’ UN PO’ DI SPAZIO PER “RIABBRACCIARE” I RICORDI … senza alcun obbligo di distanziamento sociale. Cominciamo con ALESSANDRO VOLPE- articolo del 2010… Per arrivare all’alba, non c’è altra via che la notte. Alessandro Volpe, 24 anni a novembre, romano della Borghesiana, nel calcio di notti ne ha dovuto attraversare tante, prima di trovare la sua patria calcistica. Nasce, da padre laziale, con sangue [&hellip

Pagina successiva »