COMUNQUE… BELLISSIMI

OLBIA-CESENA 0-1 Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini; Lella, Chierico, Palesi (76’ Boccia); Ragatzu; Udoh (90’ Demarcus), Mancini (62’ Occhioni). A disp.: Van Der Want, Pisano, Glino, Scanu, Giandonato, Biancu, Pinna. All.: Canzi. Cesena (4-3-3): Nardi; Ciofi, Mulè, Pogliano (62’ Lepri), Yabre (46’ Steffè); Ilari (70’ Berti), Rigoni, Ardizzone; Shpendi C. (77’ Caturano), Bortolussi, Pierini (70’ Tonin). A disp.: Fabbri, Benedettini, Brambilla, Munari, Nannelli, Shpendi S.. All.: Viali. Arbitro: [&hellip

INCUBO TRASFERTA

LUCCHESE-OLBIA 2-1 Lucchese (4-3-1-2): Coletta; Corsinelli (67’ Papini), Bellich, Baldan, Nannini (59’ Visconti); Frigerio, Bensaja (59’ Fedato), Picchi; Belloni (67’ Eklu); Nanni, Semprini (80’ Bachini).  A disp. Cucchietti, Gibilterra, Babbi, Panati, Dumbravanu,  Schimmietti, Brandi. All. Carbone (Pagliuca squalificato). Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini (79’ Mancini); Chierico (79’ Demarcus); Giandonato (74’ Occhioni), Lella (46’ Palesi) ; Biancu, Udoh. A disp. Barone, Wan Der Want, Boccia, Pinna, Lapia, Scanu. All. Canzi. Arbitro: Enrico Gigliotti di Cosenza Reti: 21’ Biancu, 67’ [&hellip

Altro 3-2, lo stesso… SOGNO

OLBIA-VITERBESE 3-2Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini; Lella, Giandonato (88’ Pisano), Chierico (73’ Occhioni); Biancu; Mancini (73’ Demarcus), Udoh. A disp.: Van der Want, Barone, Lapia, Renault, Boccia, Glino, Scanu, Pinna. All.: Max Canzi. Viterbese: Daga; Pavlev, D’Ambrosio, Martinelli, Urso; Calcagni, Megelaitis (58’ Foglia), Adopo (58’ Alberico); Errico (55’ Van der Velden); Murilo (83’ Capanni), Volpicelli. A disp.: Bisogno, Fracassini, Ricchi, Tassi, Simonelli, Capanni Dias. All.: Alessandro Dal Canto.Arbitro: Abdoulaye [&hellip

AUTOFLAGELLATI…

ANCONA MATELICA-OLBIA Ancona Matelica (4-3-3): Avella; Tofanari, Iotti (61’ Bianconi), Masetti, Di Renzo; D’Eramo (61’ Iannoni), Papa (61’ Gasperi), Delcarro; Del Sole (87’Rolfini), Moretti, Sereni (87’ Faggioli); a disp: Vitali, Canullo, Calcagno, Noce, Vrioni, Maurizii, Sabattini, Ruani. All: Gianluca Colavitto. Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Emerson, Brignani, Travaglini (63’ Pisano); Lella ( 63’ Chierico), Giandonato (63’ La Rosa), Palesi; Biancu (76’ Occhioni); Ragatzu, Udoh (91’ Demarcus); a disp: Vand der Want, Boccia, Renault, Mancini, [&hellip

Davvero LIKE, Olbiabella.

OLBIA-PISTOIESE 3-2 Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini; Palesi, Giandonato (65’ La Rosa), Lella (65’ Chierico); Biancu (80’ Occhioni); Ragatzu (89’ Pinna), Udoh (89’ Mancini). A disp.: Van Der Want, Pisano, Boccia, Demarcus, Lapia, Renault, Glino. All.: Canzi. Pistoiese (3-5-2): Crespi; Moretti, Ricci, Gennari; Pertica (63’ Valiani), Minardi (75’ Tempesti), Castellano, Mal (46’ Romano), Martina; Pinzauti (63’ Stijepović), Ubaldi (46’ Vano). A disp.: Pozzi, Sabotic, Biagioni, Taverni, Curami, Tramacere, [&hellip

OLBIABELLA numero 80

Nel suggestivo scenario del Cortile Comunale di Via della Refezione, la Nuova Olbia 2021-2022 si è presentata alla sua gente. Dopo un anno di astinenza, seppur in tempi di (meno drammatica) pandemia, grazie ad servizio d’ordine impeccabile, ai posti limitati (150) più un una ottantina tra addetti ai lavori atleti, staff e dirigenti, è stato possibile riassaporare il gusto della Festa del Calcio: con le Speranze agostane di una Vigilia [&hellip

SUBITO FUORI DALLA COPPA

PESCARA-OLBIA 2-0 Pescara (3-4-3): Di Gennaro; Frascatore, Drudi, Cancellotti; Nzita (84’ Veroli), Pompetti, Memushaj (78’ Busellato), Zappella; D’Ursi (78’ Marilungo), De Marchi (62’ Di Grazia), Bocic (62’ Galano). A disp.:Sorrentino, Rasi, Illanes, Valdifiori, Ferrari, Ingrosso, Chiarella. Allen.: Gaetano Auteri Olbia (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Boccia, Emerson, Travaglini (78’ Pisano); Lella (84’ Glino), Giandonato (78’ Occhioni), Chierico (62’’ La Rosa); Biancu (84’ Belloni); Udoh, Ragatzu. A disp.: Van der Want, Demarcus, Renault, [&hellip

OLBIA con Nome & Cognome

Settantacinque anni fa, Il 27 ottobre del 1947, due anni dopo la conclusione della guerra, l’Olbia disputò, s la sua partita in serie C a Viterbo, in un campo, che a quel tempo chiamavano Palazzina, che era stato distrutto dai bombardamenti ma che i tifosi rimisero in sesto per… ricominciare. Quella partita, nonostante l’effimero vantaggio con Farano, la perdemmo  per 1-3. Ma in quella rinascita “calcistica” l’Olbia seppe farsi onore, [&hellip

Pagina successiva »