Occhiuzzi Resta, ma Anche Noi non andiamo via.

Piena fiducia ad Occhiuzzi, senza se e senza ma, fino alla conclusione del campionato. Questa la sintesi della conferenza stampa del D.S. Tomaso Tatti che, tra il lusco ed il brusco, ha precisato che la Conferenza Stampa è stata indetta “per mettere alcuni punti in chiaro”. Ed allo stato dell’arte, dopo aver precisato che la sconfitta con la Fermana “va dimenticata in fretta” ha ribadito un perentorio “Io però sono [&hellip

UN DISASTRO! quosque tandem…

OLBIA-FERMANA 2-4 Olbia (3-4-1-2): Van Der Want; Brignani, Emerson (46’ Corti), Travaglini; Fabbri, La Rosa (52’ Zanchetta), Biancu, Sperotto (46’ Arboleda), König (78’ Incerti), Ragatzu, Nanni; a disp.: Di Giorgio, Sposito, Gabrieli, Occhioni, Palesi, Sanna, Babbi: All.: Occhiuzzi. Fermana (4-3-1-2): Borghetto; Gkertsos (85’ Eleuteri), Parodi, Pellizzari, De Nuzzo (85’ Spedalieri), Scorza, Giandonato (74’ Graziano), Misuraca, Romeo (85’ Carosso), Fischnaller, Maggio (74’ Pinzi); a disp.: Nardi, Vessella, Giampaoli, Pampano, Ronci. All. [&hellip

GIANDONATO SHOW

Capitano e leader indiscusso della Fermana, brillante sorpresa del campionato, Manuel Giandonato “ceduto dall’Olbia” senza troppi rimpianti (dall’area tecnica) e con molta giustificata preoccupazione (da parte dei tifosi che non hanno mai smesso di rimpiangerlo) ha ripreso vigore e vitalità mettendo in mostra Tutto il suo valore. Lo scorso anno, anche per la incomunicabilità con l’allenatore, non gli fu concesso di giocare un solo minuto delle nostre sfide con la [&hellip

25ª Sfida Salvezza… Vincere!

Inutile girarci attorno, questo 25° complicato e difficile scontro salvezza, che arriva appena dopo 76 ore dal “crudele” pareggio di Siena, ha un nome e cognome sopra ogni altro: Manuel Giandonato Lo è per il nostro recente passato, lo è per la “crudele” (anch’essa) assenza tra le nostre fila di un giocatore che ci avrebbe fatto più che comodo e che a tutti noi manca di sicuro. Il nostro ex [&hellip

Continua l’indigestione di Pareggi

SIENA-OLBIA 1-1Siena (4-3-2-1): Manni; Raimo, Riccardi, Crescenzi, Favalli (74’ Ciurli); Frediani (88’ Orlando), Leone (74’Petrelli), Buglio (60’ Picchi); Disanto, Belloni (60’ Castorani); Paloschi. A disp.: Porciati, De Lucia, De Santis, Rizzitelli, Motoc, Rizzo, Arras. All.: Guido PagliucaOlbia (3-4-1-2): Sposito; Brignani, Bellodi, Emerson; Arboleda (94’ Fabbri), La Rosa, Biancu, Travaglini; Ragatzu (94’ Sperotto); Contini (68’ Boganini-89’ Zanchetta), Nanni. A disp.: Van der Want, Gabrieli, Incerti, König, Occhioni, Babbi, Sueva. All.: Roberto [&hellip

A Siena per… Rinascere

Trentaduesima sfida tra di noi, ad oggi ci siamo “incontrati” 29 in campionato e 2 in Coppa Italia del 1975-76 (negli ottavi di finale per noi la doppia sfida per 0-1 e 4-0 al Nespoli). La prima volta nella storia accadde a Siena, il 3 novembre del 1968 e vinse di misura la squadra di casa con una rete nel finale di Renzo Aldi, indimenticabile attaccante Toscano in quella stagione [&hellip

BRUNO eterna anima bianca

Sessantatrè anni fa, accadde qualcosa che cambiò il modo di intendere degli Olbiesi, sul più bel gioco del mondo. Bruno Nespoli, un bellissimo e gioviale ragazzo di 22 anni, portiere della nostra squadra perse la vita, per via di un fortuito contrasto, con un avversario. Era il giorno in cui incontravamo, per la prima volta, dei nuovi avversari, la Carrarese, quasi un derby per il nostro bravo estremo difensore, toscano [&hellip

Non si Vive di Solo…Ragatzu

OLBIA-RIMINI 1-1 Olbia (3-4-1-2): Sposito; Brignani, Bellodi, Emerson; Arboleda (93’ König), Incerti, Zanchetta, Travaglini, Sueva (59’Fabbri); Ragatzu, Nanni (85’ Babbi); a disp.: Di Giorgio, Van der Want, Gabrieli, Occhioni, Palesi, Sanna, Boganini, Contini; all.: Roberto Occhiuzzi. Rimini (4-3-1-2): Galeotti; Laverone. Pietrangeli, Panelli, Haveri; Tonelli (72’Rossetti Matteo), Tasana (78’ Pasa), Del Carro (78’ Biondi); Rossetti Mattia (63’ Mencagli); Santini, Vano (63’ Gabbianelli); a disp.: Zaccagno, Regini, Gigli, Accursi, Allievi, Toffanari; all.: [&hellip

Pagina successiva »