Pergolettese-Olbia 3-0
Pergolettese (4-4-2): Romboli; Fanti, Brero, Canini, Villa; Muchetti (52’ Ciccone), Agnelli (79’ Manzoni), Panatti, Morello; Franchi (87’ Faini), Canessa (52’ Malcore). A disp. Ghidotti, Lucenti, Bakayoko, Russo, Ferrari, Girgi, Belingheri, Sbrissa. All. Albertini.
Olbia (3-4-1-2):Crosta; Dalla Bernardina (76’ Pennington), Gozzi, Pisano; Mastino, Lella, Muroni (86’ Miceli), Pitzalis; Biancu (68’ Manca); Ogunseye (76’ Parigi), Cocco (86’ Verde). A disp. Van der Want, Barone, Doratiotto, Zugaro. All. Raineri.
Arbitro: Michele Giordano di Novara
Reti: 60’ Brero, 68’ Malcore, 85’ Franchi.
Note: corner: 8-5; espulso con rosso diretto Manca al 72’; amm. Lella,Agnelli, Morello, Brero; rec.:0/+4’.

Sotto il cielo di Crema, è così breve il dolore, che non sembra tanto lungo neppure l’oblio. Dimenticare, ogni volta, possibilmente sempre troppo presto, nell’attesa di un’altra illusione che diventerà dolore…
mentre la notte bagnata di Crema, nasconde ai nostri occhi gli astri lontani e il vento della sera  vira molesto nel cielo che canta per gli altri colori, e piange per la nostra Amata.

Posso scrivere i versi più tristi stanottema attendo, attendo e non riesco, nell’attesa, a farlo come la mia delusione, la rabbia, il “breve” dolore sportivo, mi indurrebbe a fare.

Forse domani, in attesa di Nanuil piccolo grande uomo di calcio chiamato al nostro capezzale, mi verrà più semplice l’oblio di questo presente, per riacciuffare quella tiepida illusione che questo “inferno sportivo” sia capace di scomparire dal nostro orizzonte.
Bravi Franchi e compagni, ma hanno vinto facile contro una squadra che, forse non a caso, era tutta bardata di Nero.

Ciao Olbia, arrivederci a… Mai più così Brutta!.

Simprie