A guardare i trascorsi delle squadre del Girone, l’Arzachena (o ex Luisiana, per via del “mal d’america” del suo fondatore Pasquale Demuro) è la società più giovane del girone, essendo nata nel 1964. I biancoverdi a disposizione di Giorico hanno invece una delle medie-età più “mature” delle altre: 25,6 anni rispetto, per esempio ai nostri “ciuanottti” che di media età hanno 22,43. Non hanno alcun giocatore sempre presente, il più “fedele “ è Baldan (26 presenze su 27, con tutti i 2340’ in campo). Hanno subito diversi  lungodegenti (Bonacquisti, Loi e Nuvoli, gli ultimi due ancora indisponibili) ai quali in settimana si è aggiunto, purtroppo, anche Trillò “lesione parziale del crociato”. I nostri avversari, perché non ricordarlo, mettono in campo anche gli unici due olbiesi  (Luca La Rosa e Danilo Ruzzittu) presenti nelle liste dei convocati. Hanno 18 punti in classifica che rappresentano una distanza di 13 punti dal Cuneo che nella forma avrebbe 8 punti ma, nel loro conto è compreso anche il “bonus Fantasma” dei 3 punti per la giornata che ogni squadra dedica alla “memoria” della Pro Piacenza. Insomma per quanto malandata anche per lì fratili la pratica della seconda salvezza di fila potrebbe dirsi ben avviata. Di sicuro è la squadra che segna di meno (14 reti, anche se gli sono stati annullati proprio i 3 contro Pro Piacenza) e subisce anche più di tutti visto che con 44 gol ha una media di 1,63 gol a partita, tra cui anche due autogol di Baldan e Busatto. Ha avuto a disposizione 3 rigori, di cui uno sbagliato da Cecconi, ne ha subito 5, uno parato da Ruzzitu a Lombardo nella vittoria per 1-0 con la Lucchese che, va ricordato, è stata la prima del filotto di tre risultati utili (vittorie con Lucchese ed Alessandria e pari con Cuneo) che anticipano lo scontro del Nespoli. Delle 6 vittorie riconosciute, 5 (compresa quella contro di noi) sono state costruite col minimo scarto di 1-0. Per 0-1 anche l’unica vittoria in trasferta ad Alessandria; anche nelle sue sconfitte sono 5 gli 0-1 subiti.

SCHEDA STATISTICA STAGIONE 2018-2019

Ha mandato in gol 7 giocatori (uno in meno dell’Olbia) ed ha, come negli scorsi anni il suo goleador principe in Andrea Sanna che, nelle ultime 4 stagioni smeraldine, ha raggiunto il tetto di  50 reti (di cui 13 in serie C ed 1 in coppa Italia); senza dimenticare i suoi 17 assist. L’Arzachena è la squadra che, nel corso della stagione di tutto il calcio professionistico è la squadra che ha pareggiato di meno,  ed è capitato una sola volta nell’amaro 0-0 con Cuneo; una curiosità: in questa graduatoria batte la Juventus che con 3 pareggi è al secondo posto. Purtroppo con le 20 sconfitte subite i biancoverdi sono anche primi anche in questo record negativo, in questo caso, molto ma molto lontani dallo Zero assoluto certificato in casa bianconera che, ovviamente sono gli unici a vantare questo primato.

Tore Zappadu